Smaltimento Lampadine Neon

contatta il form qui sotto oppure visita la pagina contatti

Su Discarica Roma puoi lasciare una descrizione dei materiali che devi smaltire e ricevere un preventivo gratuito e senza impegno.

scegli noi!

professionalità
rapidità
disponibilità 24h
Smaltimento lampade e tubi al neon

richiedi un preventivo

Smaltimento Lampadine Neon ecco tutto quello che c'è da sapere

Una delle tipologie di rifiuti più presenti nelle realtà imprenditoriali, e al contempo più difficili da smaltire sono le lampade al neon, composte da tubi dei neon esausti. Essi soprattutto in realtà imprenditoriali medio- grosse diventano una vera e propria problematica, problematica che abbisogna di una gestione oculata, non solo per il nocumento ambientale che potrebbe portare un cattivo smaltimento, ma anche per i profili penali che sono legati a quest’ultimo. Vediamo qual’è il corretto procedimento per lo smaltimento lampadine, lampade neon.

Lampadine al neon: sono definite rifiuti pericolosi?

I tubi a neon esausti sono sicuramente assimilabili alla categoria dei rifiuti pericolosi, essi infatti contengono al loro interno materiali classificati come pericolosi per la salute umana, e per questo devono essere trattati con cura solamente da personale tecnico specializzato.

Già dalla conservazione delle lampade esauste l’attenzione deve essere ai massimi livelli, stante che essa viene assoggettata alla normativa ambientale. Questo impone soprattutto in presenza di grosse quantità di tubi al neon una collaborazione con un’azienda specializzata, in recupero e smaltimento di rifiuti pericolosi.

Da sottolineare inoltre che i neon possono essere, a volte, riciclati. Anche in questo caso però la priorità del riciclo e che esso non sia pericoloso nè per l’ambiente, nè tanto meno per il personale che se ne occupa. In considerazione della legge ambientale e delle problematiche evidenziate, non sono rari i casi che le aziende che producono grosse quantità di neon esausti, spesso si rivolgono a ditte che possano trattare il rifiuti in maniera ottimale.

Dove buttare le lampadine e i neon esausti?

Spesso e volentieri in virtù di un contratto di collaborazione i tubi fluorescenti al neon una volta esauritosi vengono conservati in appositi contenitori per neon forniti dall’azienda di smaltimento. Quest’ultimo una volta pieno viene prelevato dal personale della ditta che si occupa dello smaltimento, per essere successivamente concentrato presso una discarica autorizzata.

Qui il personale della discarica provvederà dopo attenta valutazione a smaltirlo o avviarlo verso il processo di riciclo lampadine usate. Da sottolineare che una corretta gestione del rifiuto può portare a una percentuale di riutilizzo molto vicina al 100%, il vetro del neon può essere ad esempio infatti integralmente riutilizzato, cosi come riutilizzato può essere la plastica esterna del contenitore o il mercurio presente all’interno del tubo.

Difficilmente soprattutto in presenza di realtà medio grosse, gli imprenditori operano uno smaltimento in autonomia, esso oltre ad essere vietato per legge potrebbe portare finanche dei pericoli di salute verso chi materialmente si occupa della distruzione del neon esausto.

Come smaltire neon e lampadine esauste nella città di Roma?

Da svariati anni nella città eterna facciamo del recupero e del riciclo dei rifiuti una delle nostre preminenti attività imprenditoriali. L’impresa raggiungibile tramite l’esaustivo form in discarica.roma.it si occupa di tutta la fase dello smaltimento di parecchie tipologie di rifiuti, neon esausti compresi.

Operiamo in tutto il circondario cittadino provvedendo inizialmente a fornire gli appositi contenitori per neon esausti dove conservare il tubo fluorescente non funzionante. Successivamente l’imballo una volta riempito verrà prelevato a cura del personale tecnico specializzato con appositi mezzi, e concentrato presso una discarica autorizza.

All’atto del prelievo il personale provvederà alla compilazione dell’apposito formulario rifiuti (noto come FIR) che debitamente compilato servirà a garantire l’esatta ottemperanza della legge ambientale. I costi dello smaltimento potranno essere concordati in fase di contrattualizzazione del servizio, essi comunque saranno estremamente convenienti anche rispetto i competitor presenti in zona.