Calcolo Tari e Riduzioni Tari

La Tari (Tassa Rifiuti), in precedenza detta Tarsu, Tia e Tares, è il corrispettivo dovuto al Comune da cittadini, enti, aziende ed associazioni per la raccolta, il trasporto e lo smaltimento dei rifiuti, attività che sta diventando sempre più problematica.

L’ambiente è un bene comune da preservare, per questo è indispensabile che lo smaltimento sia affidato ad aziende competenti che si impegnino a destinare i rifiuti raccolti al riciclo, al recupero e alla trasformazione in materie prime.

Su discarica.roma.it è possibile richiedere gratuitamente il preventivo per il trasporto e lo smaltimento di rifiuti di vario genere, tra cui alluminio, calcinacci, vetro, cartone, cartucce e toner, raee e molto altro, a Roma. Offriamo inoltre ai nostri lettori un articolo di approfondimento sul calcolo della tarsu.

Servizio di verifica e calcolo Tari

A causa delle continue modifiche alla normativa, della sua errata interpretazione, di errori di calcolo tarsu, delle difficoltà di adempimento e dell’aumento delle tariffe applicate dai Comuni, il rischio di presentare dichiarazioni errate e di pagare la Tari in maniera del tutto non conforme è molto alto.

Calcolo Tasi
Come si fa il calcolo della tassa rifiuti?

Come districarsi tra esenzioniriduzioni e sconti? La soluzione è il servizio di verifica e calcolo tassa rifiuti e di eventuale riduzione tassa rifiuti che permette di calcolare l’effettivo importo da versare ai Comuni, sollevando le aziende dall’onere di seguire l’iter necessario per la richiesta di rimborso, esenzione o adeguamento.

Tale servizio si occupa di effettuare la verifica dei tributi già pagati, richiedere evenutali rimborsi, inoltrare la domanda di esenzione per i locali e le aree non soggette al calcolo della tassa nonchè richiedere le eventuali agevolazioni previste ai fini del pagamento del tributo. Inoltre, in caso di pagamenti inferiori a quelli dovuti, fornisce una consulenza rivolta a sanare gli importi arretrati.

Vedi anche  Utilizzo del Polistirolo e Polistirene Espanso e l'Inquinamento Atmosferico

Come avviene il calcolo mq per tassa rifiuti

Presupposto per il pagamento del tributo è l’occupazione di immobili destinati a qualsiasi utilizzo e le aree scoperte, non accessorie o pertinenziali, situate nel territorio comunale e suscettibili di produrre rifiuti urbani. I soggetti passivi sono quindi tutti coloro che dispongono di tali locali o aree a qualsiasi titolo (proprietà, locazione, uso commerciale, ecc.).

La Tari è calcolata in base alla tariffa deliberata dal Comune in relazione all’anno solare. La tariffa si riferisce alla superficie calpestabile dell’immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto urbano, al netto di muri interni, perimetrali e pilastri ( calcolo tassa rifiuti metri quadri ) ed è determinata in base alla quantità di rifiuti prodotti, in relazione all’uso e al tipo di attività svolta.

La Tari è composta da una parte fissa, che dipende dalla superficie dell’immobile, e da una parte variabile, calcolata in base alla quantità di rifiuti prodotti.

Calcolare tari: cosa include

Nel conteggio tarsu c’è una quota fissa e si calcola moltiplicando i metri quadrati dell’alloggio, comprese relative pertinenze, per la tariffa unitaria.

Nel conteggio tari c’è anche una quota variabile è invece un “valore assoluto” commisurato al numero dei componenti e, in relazione alle pertinenze, va computata una sola volta.

Rimborso e riduzioni tari per i pagamenti in eccesso

Recentemente è scoppiato il “caso Tari“: alcuni Comuni hanno computato la quota variabile sia in riferimento all’abitazione che alle pertinenze, calcolando importi gonfiati, addirittura moltiplicati, rispetto a quelli realmente dovuti. In questo caso e in tutti gli altri in cui siano stati corrisposti tributi superiori a quelli dovuti, il contribuente ha diritto a richiedere il rimborso. La domanda va presentata inviando un modulo di rimborso al Comune di competenza tramite raccomandata. In caso di esito positivo verrà effettuata la riduzione tari.

Vedi anche  Come pagare il cedolino dell'AMA

Il diritto di rimborso si può esercitare anche in caso di esenzione. Sono infatti esenti dalla Tari tutte le superfici “improduttive di rifiuti“, ovvero non utilizzabili. Oltre ad esse, sono escluse dal pagamento dell’imposta le parti condominiali comuni, ovvero non destinate ad un uso esclusivo, come il giardino e le scale, le aree accessorie, come cantine, terrazze e balconi, e le aree scoperte pertinenziali a quelle suscettibili di tributi. A discrezione dei singoli Comuni, possono inoltre essere esentate le aree verdi, quelle dove vengono prodotti rifiuti pericolosi o speciali, le case in ristrutturazione, le superfici riservate a impianti e macchinari, quelle di appartenenza di strutture sanitarie o destinate a impianti ginnici.

Oltre alle esenzioni, i contribuenti hanno diritto a riduzioni tarsu obbligatorie per carenze del servizio di gestione dei rifiuti e a riduzioni tasi facoltative, come nel caso del compostaggio, di case occupate da una singola persona o dei locali di culto. Il calcolatore tari serve proprio a scoprire questi casi.

Summary
Calcolo Tasi
User Rating
5 based on 1 votes
Service Type
Calcolo Tasi
Provider Name
Discarica Roma,
Via della Ficoraccia 8,Roma,Lazio- Telephone No.335 6161731
Area
Roma
Description
Come si effettua il calcolo della Tari e si ottiene la riduzione della Tassa Rifiuti. Calcola la Tarsi per mq e verifica se il tuo pagamento è corretto.
Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,